Denise Pipitone, il confronto con il padiglione auricolare di Olesya

Il confronto tra Denise Olesya e Piera Maggio

Il confronto tra Denise Olesya e Piera Maggio

E se nons i troverà l'accordo con l'emittente russa dove andrà in onda domani pomeriggio il programma ( che però sarà registrato oggi) si chiederà l'intervento della magistratura. Informazioni che quindi sono evidentemente arrivate prima della registrazione del programma. Olsya ha infatti dichiarato di non ricordare molto della sua infanzia, forse per il trauma subito quando è stata strappata alla sua vera famiglia: "Le chiederò se ricorda i momenti antecedenti al trasferimento in orfanotrofio, proveremo a ricostruire qualche passaggio".

La mamma di Denise e il suo avvocato conoscono l'esito dei primi esami effettuati su Olesya e ora stanno partecipando alla trasmissione russa che ha sollevato il caso.

La Tv russa che tiene in pugno, sfruttandolo per l'audience, il caso di Olesya Rostova, la ragazza che cerca i genitori, non molla.

Denise Pipitone all'epoca della scomparsa 17 anni
Denise Pipitone all'epoca della scomparsa 17 anni

Il riscontro sul gruppo sanguigno di Olesya Restova sta arrivando, la partecipazione del legale di Piera Maggio alla trasmissione russa è confermata.

Il generale Luciano Garofalo, ex comandante dei Ris di Parma, commenta: "Non condivido questa lotteria che si fa sul dna di Denise". Sia se sarà positivo, sia se sarà negativo, in ogni caso da questo momento interrompiamo tutti i rapporti che sono stati laboriosi con loro e trasmetteremo tutto alla Procura, che se sarà necessaria, farà una richiesta.

"Viviamo un periodo talmente cupo che una notizia come quella che Denise Pipitone, che è la figlia di tutti gli italiani, possa essere ritrovata ha fatto scattare la voglia di buone notizie". I risultati della comparazione del gruppo sanguigno verranno svelati domani: tutti i telespettatori sono con il fiato sospeso e sperano in una svolta positiva. Lo ha annunciato all'Adnkronos l'avvocato Giacono Frazzitta, il legale di Piera Maggio, la madre di Denise Pipitone, la bimba di 4 anni scomparsa nel 2004 da Mazara del Vallo. "Rimaniamo sempre cauti... Vogliamo certezza e basta". Di Pisa pensa anche che la bambina avvistata il 18 ottobre 2004 al Duomo di Milano fosse l'unico avvistamento "vero". "Secondo me era davvero lei - dice - perché in foto aveva un taglietto sul viso, proprio come la piccola Denise" e inoltre, come si sente dal video girato dalla guardia giurata, la nomade che l'accompagnava la chiamava Danas e lei rispondeva in italiano, con accento siciliano.

Altre Notizie