Zona Rossa, Pasqua blindata: cosa si può fare e cosa no

Pasqua e Pasquetta, le precisazioni della Regione sulle chiusure:

Olbia, chiusi a Pasqua, i supermercati aperti a Pasquetta

"Dopo la pubblicazione dell'ordinanza sui giorni di Pasqua e Pasquetta ci hanno chiesto tante spiegazioni ed abbiamo letto diverse interpretazioni che necessitano di precisazioni". Tutta l'Italia sarà blindata, con qualche concessione: le visite a parenti e amici.

Cosa si potrà e non si potrà fare inoltri in questi giorni?

SECONDE CASE - E' possibile raggiungere le seconde case, a patto che non ci siano però ordinanze dei presidenti di Regione che impongono regole più restrittive: Campania, Puglia e Liguria hanno posto il divieto di accesso alle seconde case per residenti e non residenti.

Il coprifuoco innanzitutto, resterà invariato tra le 22 e le 5, salvo motivi di lavoro, di salute o urgenze, giustificate con l'autocertificazione. Allo stesso modo per il commercio ambulante, che non rientra tra le categorie individuate nell'ordinanza, sono valide le regole del Dpcm. Nei giorni di Pasqua e di Pasquetta sono consentite le visite a parenti e amici, solo una volta al giorno, ad un massimo di due persone con figli minori di 14 anni o persone con disabilità o non autosufficienti conviventi. Tutti "obiettivi sensibili" per così dire in cui i controlli ci saranno eccome.

Da qui la decisione di chiudere anche i generi alimentari: il fatto di uscire dalle proprie abitazioni per fare acquisti, o anche di consumare in spazi pubblici - si legge nell'ordinanza - potrebbe determinare situazioni tali da pregiudicare le misure invece necessarie per arginare la diffusione della pandemia.

No. Le medie e le grandi strutture di vendita nonché i centri commerciali possono fare solo la consegna a domicilio dei generi alimentari e dei beni di prima necessità.

Sabato è l'ultimo giorno per fare la spesa. L'orientamento di massima sembra quello di aprire lunedì, con poche aperture la domenica. Si potrà partecipare alla messa, ma con le dovute precauzioni.

Possibile raggiungere le seconde case: può farlo solo il nucleo familiare "proprietario" e purchè l'abitazione non sia abitata da altri. Aperti farmacie e parafarmacie, edicole e tabacchi, anche nei centri commerciali.

Partire in vacanza si può ma con delle limitazioni che hanno scatenato polemiche: prima del ritorno un tampone, 5 giorni di quarantena e un altro tampone alla fine dei 5 giorni.

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.

Altre Notizie