Molotov contro centro vaccinale a Brescia: due bottiglie incendiarie lanciate all’alba

Bottiglie incendiarie contro un centro vaccinale a Brescia

Ansa 1 di 9

"Attacco ignobile!" scrive su Facebook il presidente Attilio Fontana. Il centro era stato realizzato con i fondi della raccolta #AiutiAmoBrescia, partita durante la scorsa primavera. I carabinieri stanno cercando di ricostruire i fatti e identificare coloro che hanno compiuto questo ignobile gesto. Come riportato sul sito, al 9 marzo 2021 la campagna ha messo insieme un totale di 18.855.851,36 euro. Speriamo - concludono i consiglieri dem - che i colpevoli possano essere individuati al più presto e puniti in modo esemplare. "Un atto vile - stigmatizza il capogruppo del Pd in consiglio regionale in Lombardia Fabio Pizzul con il presidente della Commissione d'inchiesta sul Covid Gianni Girelli - grave e vergognoso".

"Un gesto vigliacco e doppiamente grave perché colpisce un simbolo della sofferenza di Brescia e di chi ha perso i propri cari, della generosità dei suoi cittadini e della speranza che i vaccini stanno ridando a chi vede da mesi chiusa la propria attività economica". Questa mattina, ignoti, hanno gettato una bottiglia incendiaria contro il centro vaccinale di via Morelli, a Brescia. Lo dichiara Viviana Beccalossi, bresciana e presidente del Gruppo Misto in consiglio regionale commentando l'episodio avvenuto al centro vaccinale di via Morelli a Brescia. AiutiAMO Brescia è un esempio di grande unità territoriale tra volontariato e mondo sanitario: "un patrimonio della città che vogliamo difendere e valorizzare". "E' un' offesa alla vita di Brescia, che pur così duramente provata dalla pandemia, con le sue istituzioni ha reagito a virus e inefficienze".

Ancora da quantificare i danni alla struttura ma per fortuna non si registrano feriti o intossicati.

Altre Notizie