La Campania cambia colore: si torna in zona arancione

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

Cominciamo ad entrare in uno stato d'animo diverso da Pasqua. Tutte le altre Regioni rosse lo rimarranno perlomeno fino al 13 aprile anche se come vedremo c'è chi rischia di permanere in zona rossa per più tempo.

L'incidenza, comunque, sottolinea l'Istituto Superiore di Sanità in merito ai dati del monitoraggio settimanale della Cabina di regia, "resta elevata e ancora lontana da livelli (50 per 100.000) che permetterebbero il completo ripristino sull'intero territorio nazionale dell'identificazione dei casi e tracciamento dei loro contatti".

"Questi dati ci devono confortare e, per un altro verso, ci devono inorgoglire: ricordiamo ad amici di altre parti d'Italia che questi risultati sono stati ottenuti con 15mila dipendenti in meno rispetto a regioni come l'Emilia o il Veneto". E poi i decessi Covid, siamo a circa 5.400 decessi, 6 volte in meno della Lombardia, la metà di Emilia-Romagna, Piemonte. "La nostra Regione sta tenendo bene e questo ci ha consentito di non chiudere reparti ordinari, non ci sono emergenze particolari". Il dato anomalo è il numero dei sintomatici che si attesta sui 300 in media. Se fossero sintomi seri sarebbe un problema perché avremmo le terapie intensive ingolfate.

VACCINI - Abbiamo avuto ad oggi per la Campania una disponibilità di oltre 5mila odontoiatri, 3.180 medici di famiglia, oltre 1.800 specializzandi e 1.800 farmacisti. Abbiamo complessivamente 13mila medici in più da poter utilizzare nella campagna di vaccinazione. Questo ci dà la possibilità di moltiplicare il numero di cittadini che vacciniamo. L'obiettivo è avere per fine estate, massimo inizio autunno, il completamento del programma di immunizzazione di tutti i nostri concittadini. Il commissario generale Figliuolo ha comunicato che intende applicare il criterio che da sempre proponiamo, un vaccino per ogni cittadino. Da valutare poi c'è la Calabria, che ha una bassa incidenza ma la scorsa settimana era andata in zona rossa a causa di un alto indice Rt.

Entro aprile l'obiettivo è immunizzare le isole di Capri, Ischia e Procida in modo da tutelare la stagione turistica.

Altre Notizie