Usa, è morta Lisa Montgomery: l'iniezione letale in un carcere dell'Indiana

Leggi Anche					
		
		
						
		
			Usa un giudice sospende l'esecuzione di Lisa Montgomery

Leggi Anche Usa un giudice sospende l'esecuzione di Lisa Montgomery

Montgomery è stata condannata a morte per un crimine commesso il 16 dicembre 2004.

Secondo i suoi avvocati a causare "danni cerebrali e gravi malattie mentali" sarebbe stato l'abuso sessuale che la donna avrebbe subito durante l'infanzia.

"La bieca sete di sangue di un'amministrazione fallita era più che visibile", ha detto in una dichiarazione l'avvocato di Montgomery, Kelley Henry. "Il governo non si è fermato davanti a nulla, zelante nel voler uccidere questa donna con problemi e delirante", ha detto Henry. "L'esecuzione di Lisa Montgomery è stata tutt'altro che giustizia". Dopo che ieri era arrivata la notizia della sospensione temporanea della pena, la Corte suprema degli Stati Uniti ha dato il via libera poco prima della mezzanotte all'esecuzione della condanna, facendola diventare la prima detenuta donna deceduta nel braccio della morte degli ultimi 70 anni nel Paese a stelle e strisce.

Una vita tra abusi e alcol Il suo caso scosse l'America.

Altre Notizie