Furto a Ho.Mobile, polizia postale: "Sostituite la Sim"

Furto di dati per i clienti ho Mobile, l'azienda corre ai ripari

Ho.Mobile sta modificando l'ICCID delle sim. Occhio all'eventuale portabilità

La Polizia Postale di Firenze consiglia a chi riceve la comunicazione dall'azienda di provvedere subito alla sostituzione della SIM card e a presentare, se ritenuto opportuno, un esposto. Il che si traduce molto semplicemente in un: non c'è più bisogno di cambiare scheda, perché anche con la SIM attuale avreste sicurezza.

Il contenuto della comunicazione è lo stesso riservato agli ex clienti comunicati in massa via SMS.

Con questa decisione Ho Mobile mitiga fortemente le conseguenze del data breach ma non le risolve del tutto.

Ricordiamo che i dati trafugati sono quelli anagrafici degli intestatari delle SIM - nome, cognome, numero di telefono, codice fiscale, e-mail, data e luogo di nascita, nazionalità, indirizzo - e i dati tecnici delle SIM.

Inizialmente sembrava che gli ex clienti fossero rimasti al riparo dal danno, ma evidentemente non è così. "Ulteriori azioni a protezione dei dati sottratti sono in corso di implementazione e verranno comunicate ai clienti". Mobile. Un'ottima mossa da parte dell'operatore che con qualcosa di semplice è riuscita, almeno in parte, a riottenere la fiducia dei suoi clienti.

Altre Notizie