Covid-19, Fauci critica il Regno Unito per l'approvazione anticipata del vaccino Pfizer

Anthony Fauci

Covid-19 Fauci critica il Regno Unito per l'approvazione anticipata del vaccino Pfizer

Lo riferiscono i media britannici.

Il virologo Anthony Fauci, al quale il presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden ha proposto di diventare capo degli advisor per il coronavirus della Casa Bianca, si è scusato per aver manifestato scetticismo sulle procedure di approvazione del vaccino Pfizer nel Regno Unito. Fino a mercoledì 2 dicembre nessun Paese aveva ancora autorizzato un vaccino anti-covid pienamente testato (Russia e Cina hanno però da tempo cominciato a somministrarli senza aspettare i risultati delle sperimentazioni su larga scala).

Polemiche a parte, il programma britannico per l'avvio delle vaccinazioni procede comunque secondo i piani, secondo quanto dichiarato oggi da Alok Sharma, ministro delle Attività Produttive del governo di Boris Johnson e responsabile dell'approvvigionamento dei vaccini. "Il vaccino sarà disponibile in tutto il Regno Unito a partire dalla prossima settimana con la priorità agli anziani delle case di riposo e il personale medico", aggiunge la nota.

Il Regno Unito sarà il primo Paese a somministrare alle masse il vaccino di Pfizer-BionTech: la Mhra ha infatti appena approvato il vaccino e si pensa di cominciare a somministrare le prime dosi a partire dalla prossima settimana.

Subito dopo verranno somministrate altre 40milioni di dosi (totali, ovvero sufficienti a coprire 20 milioni di persone) che verranno vaccinate all'inizio del 2021. Presto dovrebbero essere disponibili circa 10 milioni di dosi con le prime in arrivo nel Paese nei prossimi giorni. A seguire i cittadini over 80 e le persone più vulnerabili e man mano a scalare tutti gli altri. "Dai nostri dati il numero di persone che si vorrà vaccinare cresce e questo è molto confortante".

"Un momento storico" è il commento di Albert Bourla, amministratore delegato del gruppo farmaceutico.

Altre Notizie