Da domani codice lotteria degli scontrini, si gioca da gennaio - Economia

Lotteria degli scontrini, procedure per il codice al via da martedì: si gioca da gennaio - Tgcom24

Da domani si richiede il codice lotteria degli scontrini, si gioca da gennaio

Un'arma per combattere l'evasione fiscale, malattia endemica del Bel Paese.

Manca solo un mese all'avvio della lotteria degli scontrini e le istituzioni si stanno attrezzando.

In partenza la lotteria degli scontrini che permetterà agli italiani di risparmiare. Un passaggio necessario per garantire l'anonimato dei consumatori: i negozianti non vedranno infatti il codice fiscale dei clienti al momento dell'emissione degli scontrini, ma solo il codice a barre dedicato alla lotteria. Questi passaggi serviranno per partecipare alla lotteria degli scontrini, che sarà avviata a partire dal 1° gennaio 2021. Si dovrà mostrare il codice lotteria che verrà associato alla spesa effettuata e allo scontrino d'acquisto. Prima cosa da fare è accedere al portale sopra citato e inserire il proprio codice fiscale. Così ciascun cittadino che ne fa richiesta ottiene un codice univoco abbinato alla propria identità che lo trasforma in un partecipante alla Lotteria scontrini, da custodire in digitale su un dispositivo elettronico quale lo smartphone o il tablet, oppure, se lo si trova più comodo, scaricato e stampato. Partecipare sarà gratuito e sono previste estrazioni settimanali, mensili e annuali, con premi anche per gli esercenti che possono arrivare a 5 milioni nel caso dell'estrazione annuale.

L'obbiettivo della lotteria è quello di incentivare l'uso di pagamenti tracciabili, detti anche cashless, ovvero senza contante, quali carte di debito o credito. Non occorrerà conservare gli scontrini. Potranno ovviamente conservarlo ai fini della garanzia o di un cambio merce, ma nulla di nuovo insomma.

L'esercente, attraverso il proprio registratore telematico, comunicherà i dati dello scontrino e del codice lotteria all'Agenzia delle Entrate.

Chi partecipa alla lotteria degli scontrini avrà diritto a ricevere un biglietto virtuale per ogni euro di spesa, per un massimo di mille biglietti per singolo acquisto. Esempio semplice: con 1,50 euro si ricevono due biglietti. La Lotteria scontrini avvantaggerà quindi gli "esercizi commerciali al minuto" ossia i piccoli e medi esercenti, peraltro quelli che insieme ad altri hanno subito maggiormente le restrizioni della pandemia. Per le estrazioni ordinarie sono previsti 15 premi settimanali da 25mila euro per l'acquirente e 5mila per l'esercente, 10 premi mensili da 100mila euro per chi compra e 20mila per chi vende, un premio annuale da 5 milioni per chi compra e 1 milione per chi vende.

Anche per la riscossione della vincita è richiesto il minimo sforzo. L'Agenzia delle dogane e dei monopoli invia ai vincitori una raccomandata AR o una PEC, da quel momento in poi scattano 90 giorni di tempo per riscuotere il premio, che verrà accreditato tramite bonifico bancario o assegno circolare non trasferibile.

Altre Notizie