Saldo IMU in scadenza con mini-IMU nel 2021

IMU 2020, “mini” proroga della scadenza: conguaglio a febbraio 2021

Saldo IMU in scadenza con mini-IMU nel 2021

Quindi, sulla base della citata regola se i predetti termini non fossero rispettati o se il comune non avesse emanato alcuna una nuova delibera IMU 2020, il saldo del 16 dicembre prossimo sarebbe pari al restante 50% di IMU e TASI complessivamente pagate per il 2019.

La novità è contenuta nella legge di conversione del decreto di proroga dello stato d'emergenza Covid-19, approvata in via definitiva alla Camera il 25 novembre 2020.

Già in un nostro precedente articolo (Saldo IMU 2020 in scadenza: come calcolarlo?) abbiamo illustrato le regole generali previste per il calcolo del saldo in scadenza il prossimo 16 dicembre.

E' proprio sui citati termini che è intervenuto la legge di conversione del decreto di cui in premessa.

Ad esser ridisegnato è il calendario dei versamenti dell'IMU 2020 che, dopo le novità relative alla cancellazione per le attività maggiormente colpite dalle restrizioni per ridurre i contagi da Covid-19, subisce una nuova modifica.

La proroga della scadenza in favore dei comuni porta ad una parallela proroga per la quota dell'IMU dovuta a conguaglio.

In premessa dobbiamo ricordare che dal 1° gennaio 2020 è entrata in vigore la nuova IMU, la quale accorpa la vecchia IMU e la TASI ma che sostanzialmente ricalca la disciplina della vecchia IMU.

Bisognerà però attendere per avere un quadro chiaro delle nuove aliquote per calcolare l'IMU. I comuni hanno tempo fino al 31 dicembre 2020 per inserire il prospetto dei valori della tassa dovuta ed il relativo regolamento all'interno del sito del MEF.

Una proroga rispetto alle scadenze ordinarie c'era già stata. Solitamente, ai fini del calcolo e pagamento del saldo e conguaglio IMU, i comuni devono trasmettere la delibera al MEF entro il 14 ottobre, per consentirne la pubblicazione entro il 28 ottobre. Il versamento potrà essere effettuato entro il 28 febbraio 2021. In tale sede, infatti, sono stati prorogati anche i termini entro cui i comuni potranno deliberare le aliquote IMU per quest'anno d'imposta. In esso abbiamo sottolineato che il saldo in realtà è il conguaglio di quanto già versato in acconto a giugno.

In tutti gli altri casi, bisognerà aspettare che i comuni mettano a disposizione i regolamenti sul portale del MEF. Il termine è stato prorogato al 28 febbraio 2021.

Altre Notizie