Scuole, si riapre il 7 gennaio: Azzolina battuta da governo e regioni

Covid-19, scuole riaperte prima di Natale

Covid, ora il Governo vuole riaprire le scuole superiori il 9 dicembre

In realtà le uniche scuole veramente chiuse sono quelle superiori. Così si esprimeva il Ministro della Salute Roberto Speranza, ospite ieri sera della trasmissione Di Martedì condotta su La7 da Giovanni Floris: ed in effetti la possibilità di un ritorno a stretto giro alla didattica in presenza è più che concreto.

Una scuola in sicurezza, ecco la richiesta di CISL scuola Bergamo, che critica il ricorso alla didattica a distanza. Questo significa che in alcuni casi e per particolari situazioni, si lavora ancora in presenza e solo in parte online.

L'ipotesi più accreditata, secondo quanto apprende l'Adnkronos da fonti di governo, è che il giorno del rientro in aula per le scuole superiori in tutta Italia ma anche per le seconde e le terze medie nelle Regioni rosse, sia il 9 dicembre. La scuola del futuro, dunque, passa necessariamente da investimenti sull'infrastruttura digitale del paese e su un profondo ragionamento sulla professione dell'insegnante nella costruzione dei percorsi didattici.

Oppure se sia mix di tutte queste cose. Ciò comporta la nascita di focolai, lezioni a singhiozzo con continue chiusure temporanee degli istituti scolastici per la necessaria sanificazione; diverse classi in quarantena e preoccupazione nelle famiglie che molto spesso preferiscono non mandare i loro figli a scuola mettendo in gravi difficoltà i dirigenti scolastici nella gestione generale dell'attività didattica.

Termino con l'auspicio di un ritorno tra i banchi il più rapido possibile; nel frattempo vi chiedo di continuare a collaborare, come state facendo, guardando più all'interesse generale della scuola che all'esigenza singola, sapendo che la scuola c'è come c'è sempre stata e si prende cura dei suoi allievi seguendo indicazioni scientifiche e la normativa vigente, senza improvvisare nulla. Il punto sul tema della conseguente riorganizzazione dei trasporti sul nostro territorio è stato fatto questa mattina.

Non mi pare che alimentare un clima isterico serva all'educazione dei ragazzi, mentre invece servono misure che impediscano la propagazione del Covid.

Altre Notizie