'NYT': Servillo, 7° re del XXI Secolo, unico italiano

Toni Servillo in una immagine de La ragazza del lago

Toni Servillo in una immagine de La ragazza del lago

La "top 25" del Times è stata messa assieme da Scott e dalla collega Manohla Dargis. "Alcuni nomi sono nuovi, altri sono con noi da decenni". "Ci sono certamente delle star nel mix e persino un'infarinatura di vincitori di Oscar, ci sono anche caratteristi e camaleonti, eroi d'azione e beniamini d'essai".

Sono "la sua bella faccia segnata dalle rughe e l'impeccabile eleganza" ad aver offerto a Toni Servillo un prestigioso posto - il settimo - nella lista stilata dai critici A.O. "Ma anche la loro solitudine", scrivono ancora di lui dalle colonne del Times newyorkese.

L'elenco si apre con Denzel Washington, giudicato il miglior interprete del primo ventennio del XXI secolo, e si chiude con Gael García Bernal, che il pubblico ticinese ha avuto modo di conoscere nel 2012 al Locarno Film Festival. Ma figurano anche, tra gli altri, star come Catherine Deneuve, Daniel Day Lewis, Tilda Swinton e Joaquin Phoenix.

Toni Servillo occupa la settima posizione in questa lista e viene premiato per come l'attore che ha vissuto in simbiosi con Paolo Sorrentino, l' "avatar" - come lo definiscono i critici- tramite il quale il regista ha potuto indagare nella corruzione e nell'ipocrisia.

"Come un attore shakespeariano che si addentra nella maestosità e mostruosità di antichi o immaginari re, rende vivida la stravagante umanità - e il profondo mistero - degli uomini che vivono per piegare il mondo alla loro volontà". Tra gli attori asiatici troviamo la coreana Kim Min-hee, Zhao Tao e Song Kang Ho, mentre tra gli attori afroamericani oltre al più amato, Denzel Washington, spiccano Rob Morgan, Alfre Woodard, Michael B. Jordan e Viola Davis.

Altre Notizie