40 anni di "Colpa d’Alfredo" con edizione da collezione di Vasco

40 anni di “Colpa d’Alfredo” con edizione da collezione di Vasco

40 anni per 'Colpa d'Alfredo' di Vasco, tra anima fragile e rock

Già, perché nella special Edition di Colpa d'Alfredo troviamo la copertina inedita, quella che in realtà avrebbe voluto Vasco Rossi ma che poi fu cambiata all'ultimo momento e a sua insaputa, quella con la foto di Mauro Balletti che lo ritrae truccato con il viso tumefatto e un occhio nero, e che all'epoca fu messa come retro, mentre in copertina figurava lui di spalle."Probabilmente l'idea di quell'immagine nacque dal fatto che le sue canzoni sono dei veri e propri cazzotti - ha raccontato Balletti - lavorammo di pomeriggio e fu un pomeriggio tranquillo, ma continuavo a pensare e a dire che somigliava a Frank Sinatra".

Così come per i 40 anni di Jenny è pazza fu prodotto un video animato della canzone, così ora per Anima Fragile: il corto, di circa 6 minuti "ricrea le suggestioni della canzone nel racconto contemporaneo e metropolitano di un ragazzo e una ragazza che si conoscono e si inseguono attraverso il tempo, con la complicità del destino. E il sogno scorre lungo il filo rosso che unisce le persone, le anime e le vite, in un unico grande abbraccio", come racconta il regista Arturo Bertusi. I disegni sono di Rosanna Mezzanotte; le animazioni sono di Tommaso Arosio e Matteo Manzini.

Il cortometraggio di Anima Fragile è solo una delle tre novità di questo album rispetto all'originale, come spiega in conferenza stampa Arturo Bertusi: "le altre due - dice - sono l'audio rimasterizzato e la copertina".

"Colpa d'Alfredo" è l'ultimo disco di transizione di Vasco, un album che si porta ancora dietro il mondo precedente. Ma non è andata a buon fine la presunta storia d'amore della star della musica: "La discoteca era frequentata da un certo Santino, un ragazzotto con origini meridionali". Alibi e' nata sugli accordi di On Broadway di George Benson. Dal teatro dell'assurdo alla cronaca dell'assurdo. A questo ci aggiunga che sicuramente eravamo tutti un po' storti...(ride, ndr). Non c'è tempo per sognare, qui bisogna partire. L'album chiude con Asilo Republic, una favola crudele che prende spunto dalla cronaca, partendo da una morte tragica, e politicamente fraintesa. Vasco era perso per una ragazza di vicino Modena, la Daniela. Anima Fragile non aveva mai avuto un videoclip.

Altre Notizie