MotoGP Portogallo, Dovizioso: "Lasciare la Ducati non mi pesa"

Dovizioso:

Settimo tempo per Andrea Dovizioso nella prima giornata di prove libere del GP del Portogallo

Ci sono tanti aspetti favolosi, ma c'è una situazione che è da tanti anni così e andar via non è così pesante. Ci sono varie cose sulle quali non sono d'accordo. "Negli ultimi 4 anni abbiamo fatto qualcosa di speciale, non credevo potesse essere così emozionante vedere una persona emozionata per quello che hai fatto, ma lo sport regala questa cose e credo che ne rimanga traccia ai tifosi".

Andrea Dovizioso, dodicesimo al termine della FP1, è riuscito a scendere sotto il muro dell'1:40 nel turno di FP2, chiudendo le prove libere del venerdì con il settimo tempo complessivo in 1:39.741, a soli 340 millesimi dal miglior tempo ottenuto da Johann Zarco con la Ducati Desmosedici GP del team Esponsorama Racing. "Il mio obiettivo è correre se verrà fuori una situazione interessante". Io mi sento competitivo, con le mie caratteristiche credo di potermela giocare e lo conferma questo 4° posto nel mondiale partendo sempre dietro e senza feeling. I cambiamenti saranno grossi - ha proseguito il forlivese -, ma quello che andrò a fare il prossimo anno mi piace parecchio. "Non rimarrò però sicuramente a casa sul divano", ha concluso parlando del suo futuro.

Altre Notizie