Cina, allarme focolaio a Shanghai: test di massa in aeroporto

Focolaio covid all’aeroporto di Shanghai: test di massa per tutti nella notte e scoppia il caos

Cina, allarme focolaio a Shanghai: test di massa in aeroporto

Sotto osservazione la città cinese di Shanghai. Tre comunità residenziali della zona vicina all'aeroporto di Pudong sono state immediatamente messe in lockdown. A Shanghai sono stati individuati sette casi di trasmissione locale del Covid-19. Sarebbero 17mila gli addetti all'area cargo che sono stati incanalati verso la zona di controllo, in un parcheggio sotterraneo.

Il primo allarme all'aeroporto di Shanghai, uno dei più grandi al mondo, era partito all'inizio di novembre, quando sette lavoratori della sezione cargo dello scalo sono risultati positivi. Circa 200 voli sono stati dirottati.

Focolaio covid all’aeroporto di Shanghai: test di massa per tutti nella notte e scoppia il caos
Cina, allarme focolaio a Shanghai: test di massa in aeroporto

Sui social network sono circolate diverse immagini dell'aeroporto, con il personale sanitario in tuta protettiva impegnato a tenere sotto controllo tutte le persone in coda in attesa di effettuare il tampone.

Come riportato dalla polizia cinese, dopo un po' di tempo la situazione è tornata alla normalità e il personale dell'aeroporto si è calmato e si è messo in fila in modo ordinato e rispettoso. Sono mesi che il Paese sostiene di aver annientanto la circolazione interna del Covid-19, indicando come gli unici casi di positività registrati quelli di "importazione". E allora, anche in questo caso l'amministrazione di Shanghai è chiara: il ceppo di coronavirus rilevato tra i contagiati in aeroporto è "di tipo nordamericano".

Altre Notizie