Coronavirus, vaccino Pfizer "supera" Moderna: efficacia al 95%, pronto per l’autorizzazione

Vaccino Pfizer efficace al 95%? Per i numeri aspettiamo uno studio scientifico, ma festeggiamo la fine della sperimentazione

Vaccino di Pfizer efficace al 95%

Ulteriori ottime notizie arrivano oggi da Pfizer, che ha annunciato che lo studio di fase 3 è terminato con risultati estremamente positivi. Il nostro obiettivo fin dall'inizio era quello di progettare e sviluppare un vaccino che avrebbe generato una protezione rapida e potente contro IL COVID-19 con un profilo di tollerabilità benigna in tutte le età.

Accelera la corsa al vaccino anti-Covid.

Prossima tappa è la richiesta della autorizzazione all'uso di emergenza alla FDA, e non appena questa arriva si parte, almeno qui negli USA, con l'uso di massa, con 50 milioni di dosi pronte entro fine anno.

I cittadini americani riceveranno il vaccino gratuitamente, in base a un accordo da 1,95 miliardi di dollari che il governo federale ha raggiunto con Pfizer per 100 milioni di dosi.

La sperimentazione è avvenuta su 44mila volontari. Potenzialmente il vaccino potrebbe essere disponibile negli Stati Uniti già a partire dalla metà di dicembre per le fasce di popolazione a più alto rischio. Quindi i ricercatori hanno aspettato di vedere quanti sviluppassero Covid-19. Si fa riferimento anche a un gruppo di 10 casi gravi, di cui nove col placebo. Quella osservata negli adulti di età superiore ai 65 anni, hanno concluso, si aggira intorno al 94% e non si sono verificati gravi effetti collaterali.

Pfizer e BionTech intendono ora pubblicare i risultati per la revisione su una rivista scientifica, processo che però può richiedere settimane o mesi.

A breve la casa farmaceutica chiederà l'autorizzazione agli Stati Uniti. Se questo sarà autorizzato, oltre alla produzione ci sarà lo a stoccaggio a -70° e la somministrazione.

Il vaccino per la SARS-CoV-2, dunque, risulta efficace addirittura al 95% e ci dà molte speranze alla lotta contro questa terribile pandemia.

Altre Notizie