Coronavirus, dati della Sicilia del 19 novembre: 1.871 nuovi casi, 40 morti

Covid-19 in Sicilia e terapie intensive l’assessore Razza chiede l’ispezione al ministro Speranza

Covid-19 in Sicilia e terapie intensive l’assessore Razza chiede l’ispezione al ministro Speranza

Se è soltanto un 'caso' pronto a sgonfiarsi o se qualcosa in realtà non sta funzionando nell'attivazione dei posti letto per i malati di Covid lo accerteranno i tecnici e i carabinieri del Nas che il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha deciso di inviare in Sicilia per vederci chiaro.

Gli attuali positivi sono 805.947, di cui ricoverati 38.080 (+259) e in terapia intensiva 3.801 (+43), in rialzo rispetto a ieri. Dati che, invece, la Regione rivendica come veritieri. Tornando all'audio di La Rocca, la testataLa Sicilia, che l'ha pubblicato, ha raccolto la testimonianza di uno dei destinatari di quel messaggio: "Un pressing indebito, perché il mancato caricamento dei posti non è mai un capriccio: una rianimazione non si fa con un letto e un ventilatore".

E lo scontro diventa anche politico. "Alle ricognizioni effettuate dai sindacati, dalle quali emerge il sostanziale scostamento tra i posti indicati sulla carta e quelli realmente operativi - commenta - si aggiunge oggi la notizia di pressanti e pesanti sollecitazioni dell'assessorato regionale verso le strutture sanitarie a 'caricare' i dati sui posti letto".

Intervengono pure i deputati regionali M5S, componenti della commissione Salute, Giorgio Pasqua, Francesco Cappello, Salvatore Siragusa e Antonio De Luca: "Pressioni dell'assesorato regionale alla Salute per comunicare a Roma dati non reali sui posti letto Covid?"

I deputati del Pd all'Ars chiedono accertamenti. È una responsabilità che vi prego di non assumervi.

"Se il direttore generale del mio assessorato, in maniera un pò forte, ha chiamato tutti alle proprie responsabilità, penso che abbia fatto soltanto il suo dovere", così l'assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza, commentando gli audio rivolti ai manager ospedalieri siciliani e riconducibili al dirigente regionale Mario La Rocca, pubblicati stamani dal quotidiano La Sicilia, dove si sollecitava l'invio dei dati sui posti letto e sulle terapie intensive degli ospedali isolani. Vadano i Nas a controllare ovunque anche oggi.

Altre Notizie