Poste Italiane: Nexive, accordo per acquistare da tedeschi e olandesi

Poste accordo per acquistare Nexive da tedeschi e olandesi

Poste acquista Nexive, siglato l'accordo

Poste Italiane ha annunciato che nella tarda serata di ieri, in seguito alle delibere assunte dal proprio consiglio di amministrazione, è stato sottoscritto un accordo preliminare con la società tedesca Mutares Holding e con l'olandese PostNL European Mail Holdings B.V. Il prezzo finale di acquisto sarà determinato dopo la firma definitiva dell'accordo, mentre l'enterprise value è stato fissato a 60 milioni di euro.

Nel corso del 2019 Nexive ha fatto segnare un fatturato di quasi 200 milioni di euro, con 1.300 dipendenti e più di 5.000 addetti dei partner esterni.

Nexive - ricorda una nota di Poste Italiane - è un operatore postale attivo in Italia con una quota di mercato di circa il 12% nella corrispondenza, pari a circa 350 milioni di volumi annui (di cui circa il 5% posta cosiddetta 'descritta') e una quota di mercato dell'1% circa nei pacchi, pari a circa 8 milioni di pezzi consegnati nel 2019. 75 del DL 14 agosto 2020 n.104 (convertito in Legge n. 126 del 13 ottobre 2020), che dispone che determinate operazioni di concentrazione siano considerate autorizzate previa indicazione all'Agcm di misure idonee a prevenire il rischio di imposizione di prezzi o altre condizioni contrattuali che potrebbero essere gravose per l'utenza in conseguenza dell'operazione.

"Osservando l'evoluzione del mercato postale in Italia e in Europa - asserisce l'ad di Poste - in questo momento è giusto unire le forze". "E, allo stesso tempo, Poste Italiane non dovrà sostenere costi che avrebbe dovuto affrontare in assenza di questa acquisizione". I dettagli delle sinergie tra Poste Italiane e Nexive saranno illustrati all'interno del nuovo piano industriale che sarà presentato nei primi mesi del 2021.

Altre Notizie