Coronavirus, Crisanti: "Approfittiamo delle ferie di Natale per chiudere tutto"

Crisanti lancia un nuovo allarme

Crisanti lancia un nuovo allarme

Per salvare l'Italia dalla pandemia potrebbe essere necessario cancellare il Natale.

Nel periodo di Natale non solo non allentare le restrizioni, ma renderle addirittura più efficaci, approfittando del fatto che in quel periodo dell'anno molti sono in ferie o comunque interrompono il lavoro.

Andrea Crisanti, direttore di Microbiologia dell'Università di Padova, in un'intervista a Repubblica parla stupito davanti al dibattito sui possibili allentamenti in vista delle feste natalizie.

Per Crisanti i numeri dei contagi imporrano inevitabilmente un nuovo lockdown totale.

Crisanti non approva l’eventuale riapertura
Crisanti non approva l’eventuale riapertura

Ma il virologo confessa anche di capire il bisogno di tener conto delle esigenze dell'economia.

"Abbiamo dovuto attendere fine aprile per intravedere la famosa fine del tunnel". Il tema, spiega, "non è come regge il sistema ma quanti morti siamo disposti ad accettare". Per Andrea Crisanti, invece, non è in atto una chiusura valida a frenare il diffondersi del Coronavirus: "Ora non stiamo facendo un vero lockdown". Ne avremo ancora per un bel po', dunque, prima di poter "tornare alla normalità" e tirare un sospiro di sollievo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Altre Notizie