Tragedia in casa Manchester City: è morto il 17enne talento Jeremy Wisten

Jeremy Wisten morto a 17 anni: soffriva di depressione dopo lo svincolo dal Manchester City

Tragedia in casa Manchester City: è morto il 17enne talento Jeremy Wisten

Aveva solo 17 anni il ragazzo deceduto in Inghilterra nei giorni scorsi. Cole Palmer e Tommy Doyle - che hanno giocato al fianco di Wisten nelle squadre giovanili del City - hanno pubblicato video e foto con il giovane calciatore. Un tweet in memoria di Jeremy Wisten lo ha fatto, nel profilo in inglese, anche la Roma, la società del presidente Friedkin. "La famiglia del Manchester City è rattristata nell'apprendere della morte dell'ex giocatore dell'Academy Jeremy Wisten", ha detto il club in una dichiarazione su Twitter. Stando a quanto si apprende, si sarebbe suicidato. Dopo aver giocato con squadre dilettantistiche nel 2016 firma con il City con cui ha giocato per quattro stagioni con le squadre giovanili.

Qualche settimana fa il giocatore nato in Malawi era rimasto svincolato proprio dai Citizens, cadendo in una brutta depressione che lo ha portato - riportano i principali media britannici - a togliersi tragicamente la vita.

Non sono ancora chiare le cause del decesso: alcune fonti parlano di un suicidio, mentre altre di una depressione, alla quale potrebbe aver influito la decisione del club di Premier League.

Quindi viene sottolineato: "Inviamo le nostre più sentite condoglianze ai suoi amici e alla sua famiglia". Tra i messaggi anche quello del Manchester e di alcuni suoi giocatori, come Aymeric Laporte e Raheem Sterling. "I nostri pensieri sono con loro in questo momento difficile".

Altre Notizie