Spadafora: già domani misure straordinarie per sport

Aiuti economici per lo sport dilettantistico dopo lo stop imposto col Dpcm

Spadafora: "Stop ai dilettanti, previsti contributi per ASD e SSD"

Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha parlato alla trasmissione 'Che tempo che fa' su Rai 3 facendo il punto sul nuovo Dpcm: "In questo momento non ho pensato a sospendere il campionato".

"Purtroppo", scrive Spadafora, "palestre, piscine, competizioni dilettantistiche (a esclusione di quelle nazionali), cinema, teatri, concerti, convegni, congressi, parchi divertimento, gite scolastiche, sale gioco, sale scommesse, bingo, discoteche e molte altre attività sono sospese, mentre bar, pub e ristoranti dovranno chiudere alle 18". "Spadafora elenca "800 euro indennità per novembre", "50 milioni di fondo perduto per società dilettantistiche da erogare entro novembre", e un fondo perduto automatico per le societa dilettantistiche che ne avevano già usufruito".

Spadafora è consapevole degli investimenti che palestre e piscine, ora chiuse, abbiano fatto in questi mesi, dimostrando "impegno e responsabilità".

"Il numero di contagi quotidiano, di ricoveri in terapia intensiva e, purtroppo, di decessi legati al Covid 19 è arrivato a una soglia critica e allora il Governo ha dovuto assumere scelte difficili per limitare in modo significativo le occasioni di spostamento e di incontro", ha aggiunto Spadafora. In questo momento no. La Serie A si è data un protocollo che non ha funzionato come doveva perché non è stato rispettato.

Altre Notizie