Pensioni, ultime news: il bonus pensioni INPS in arrivo a dicembre!

Pensione a 67 anni senza 20 anni di contributi: quali possibilità?

Coronavirus, pagamento pensioni in anticipo novembre 2020

Pensioni, l'INPS indica nuove date per il ritiro nel mese di novembre.

È arrivata l'ufficialità. Anche per il mese di novembre 2020, saranno erogate in anticipo le pensioni.

Per tutta la durata dell'emergenza coronavirus, inoltre, i pensionati con più di 75 anni possono richiedere anche la consegna a domicilio delle pensioni, grazie ad una convenzione tra l'Arma dei Carabinieri e Poste Italiane.

Prima della pandemia, l'11 dicembre 2019, l'INPS aveva già pubblicato il calendario completo per tutto l'anno 2020.

Sul sito ufficiale dell'INPS sono state pubblicate le norme per recarsi a ritirare la propria pensione, in base al cognome del titolare dell'assegno pensionistico.

L'erogazione della pensione in anticipo si è resa necessaria per il mese di novembre, in quanto l'avanzare di questa emergenza sanitaria ha reso rischioso se non difficoltoso questa attività.

Come spiega il sito trend-online.com, fra i non aventi diritto al bonus vi sono le pensioni di invalidità civile, gli assegni e le pensioni sociali, le pensioni supplementari e le pensioni internazionali, che non sono tassate in Italia. Le misure sono state introdotte per poter garantire la salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane.Tutti coloro che si recano negli uffici postali devono indossare la mascherina e tenere la distanza di un metro, sia dentro che fuori.

C'è, però, anche la possibilità di ritirare la pensione in modo diverso, scegliendo l'accredito sul conto corrente o sul Libretto di Risparmio, conto BancoPosta, Postepay Evolution. Si tratta di un importo aggiuntivo pari a 154,94 euro, che secondo quanto stabilito dall'articolo 70 della legge 388/2000, è rivolto a tutti i pensionati che rientrano in un certo livello di reddito.

Altre Notizie