F2i acquista 80% aeroporto Olbia da Alisarda

Lo scalo di Olbia

Lo scalo di Olbia

Con queste parole nel 1964 Karim Aga Khan descriveva la Costa Smeralda a un giornalista americano ed è in questo luogo "magico" che il Principe creò l'aeroporto di Olbia per contribuire allo sviluppo del turismo in un'area allora vergine, trasformando una pista in terra battuta di velivoli privati di una clientela ricca ed elitaria (rimane ancora oggi uno dei principali hub europei per i jet privati) in uno scalo internazionale da cui molti aerei della compagnia Alisarda che il Principe ha creato sono decollati.

Le Camere di Commercio di Sassari e di Nuoro e la Regione Sardegna rimarranno azionisti di Geasar (Olbia) con circa il 20% del capitale.

F2i ha già in portafoglio il 70% di Gesac (Aeroporto di Napoli), il 54,5% di Sagat (Aeroporto di Torino), una quota del 44,3% della SEA (Aeroporti di Milano Malpensa e Linate), una quota pari al 55% di Trieste Airport, una quota del 10% di SAB (Aeroporto di Bologna) e il 72% di Sogeaal (Aeroporto di Alghero). F2i Aeroporti 2 sarà controllata da due fondi gestiti da F2i e da Fondazione di Sardegna. Alisarda è stata assistita da Houlihan Lokey in qualità di sole financial advisor. "Coerentemente con la propria missione, F2i ha deciso di sostenere il potenziale di sviluppo aeroportuale del Nord Sardegna nonostante l'emergenza in corso".

Con circa 3 milioni di transiti nel 2019, l'aeroporto di Olbia è il secondo (dopo Cagliari) per numero di passeggeri in Sardegna, seguito da Alghero. La crisi sanitaria ha duramente colpito tutto il settore a livello globale ma F2i ritiene tuttavia che la Sardegna presenti tutte le caratteristiche per beneficiare di una ripresa relativamente più rapida, grazie in particolare al suo posizionamento di destinazione turistica esclusiva. "Renato Ravanelli, Amministratore Delegato di F2i, ha commentato Nuoro e la Fondazione Sarda che ha collaborato con noi al progetto industriale ". Marco Rigotti, presidente di Alisarda ha sottolineato che "La strategia di Geasar, realizzata grazie al costante impegno di una squadra fortemente motivata, coesa e dotata di un'approfondita conoscenza del settore e che ha potuto sviluppare un'efficacie collaborazione con il tessuto economico territoriale, è stata fin dalle origini supportata da un lungimirante investimento privato, sviluppatosi nella cornice dell'ambizioso progetto di sviluppo della Costa Smeralda". Le solide basi sulle quali Geasar è costantemente cresciuta meritano di avere una prospettiva futura altrettanto positiva. Le società che fanno parte del network di F2i costituiscono la principale piattaforma infrastrutturale del Paese, diversificata in settori strategici per il sistema economico: trasporti e logistica, energie per la transizione, reti di distribuzione, reti e servizi di telecomunicazione, infrastrutture.

Altre Notizie