Dpcm ottobre per piscine e palestre: il protocollo per l'attività motoria

Rischio di una nuova chiusura delle palestre: l'intervento di Antonio Prudenzano: «La nostra unica missione è quella di consentire alle persone di essere in forma!»

Anticipo della chiusura dei locali, stop a palestre e piscine: ecco le misure sul tavolo del governo

"Il Presidente Fin Paolo Barelli ha dichiarato:" Sono molto soddisfatto della serietà delle società sportive e degli operatori che gestiscono piscine che dimostrano di rispettare pienamente le regole con professionalità e grande rispetto.

La bozza del DPCM prevede che siano "sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; ferma restando la sospensione delle attività di piscine e palestre, l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dall'Ufficio per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), fatti salvi gli ulteriori indirizzi operativi emanati dalle Regioni e dalle Province autonome, ai sensi dell'art". Saranno adottate dunque misure più stringenti e un'attenzione particolare alla raccolta dati.

Il documento specifica come sia "obbligatorio verificare all'ingresso che fruitori dei servizi ed eventuali accompagnatori siano dotati di mascherina protettiva e, in caso negativo, vietare l'ingresso". In caso non lo si abbia si deve negare l'accesso.

Controllo temperatura e cartelli con indicazioni: all'ingresso dovrà essere effettuato il controllo della temperatura di tutti i "frequentatori/soci/addetti/accompagnatori". Tramite l'app ci si potrà prenotare, e soprattutto la prenotazione sarà obbligatoria: "In ogni caso è obbligatorio l'utilizzo di soluzioni tecnologiche che consentano la possibilità di tracciare l'accesso alle strutture, per il tramite di applicativi WEB, o applicazioni per device mobili, di coloro che partecipano alle attività sportive proposte". Raggiunto il numero massimo, è fatto divieto di entrare all'interno della struttura. Per le piscine, invece, lo spazio minimo è di 7mq. Diventa inoltre obbligatorio "mettere a disposizione almeno 1 dispenser di gel disinfettante ogni 300 metri quadrati considerando esclusivamente le aree in cui si svolge l'attività fisica e motoria" e "mettere a disposizione dispenser di gel disinfettante nelle zone di accesso e transito". I bambini dovranno essere accompagnati obbligatoriamente da solo un genitore. Ma i campionati non professionistici dovranno fermarsi. La densità di affollamento in vasca deve essere calcolata con un indice di 7 mq di superficie di acqua a persona. Il gestore pertanto è tenuto a calcolare e a gestire le entrate dei frequentatori nell'impianto.

Con un lungo post sulla sua pagina facebook il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora ha inviato un messaggio ai titolari di palestre, piscine e attività sportive in generale: "Sappiamo purtroppo che l'evolversi della situazione sanitaria potrebbe costringere il Governo a misure drastiche per moltissimi settori". Sostanzialmente bisognerà indossare il dispositivo di protezione individuale in qualsiasi momento trascorso all'interno di piscine e palestre tranne durante l'esecuzione dell'esercizio.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.

Altre Notizie