Trump ha conto cinese e lì ha pagato tasse

New York Times “Trump ha un conto corrente in Cina e lì ha pagato tasse”

Quel conto corrente in Cina che imbarazza Trump: l'indiscrezione del New York Times

Durante la telefonata con il team della campagna elettorale, Trump ha voluto trasmettere ottimismo e fiducia nella vittoria: "Questo è il giorno migliore che io abbia avuto in questa o in altre campagne". In che senso? È Pechino uno dei tre Paesi stranieri al mondo sui cui circuiti bancari Donald Trump possiede ricchi conti correnti.

IL CDC HA AFFERMATO che il Covid-19, ha avuto un impatto sproporzionato su ispanici e neri, come avevano notato anche analisi precedenti, ma ha anche scoperto, sorprendentemente, che la pandemia ha colpito duramente i giovani di età compresa tra i 25 e i 44 anni: il loro tasso di "morte in eccesso" è aumentato del 26,5% rispetto agli anni precedenti, il cambiamento più grande per qualsiasi gruppo di età. Il Tycoon ha quindi stigmatizzato le raccomandazioni offerte dalla sua stessa amministrazione per mitigare la diffusione della malattia come un fastidioso intralcio all'operosa vita quotidiana degli americani. "Ma come si può avere un Paese senza confini?", ha domandato poi il presidente, siglando con un "vinceremo" il discorso dedicato ai suoi sostenitori. Una delle ultime accuse rivolte al figlio di Joe, Hunter, dopo le vicissitudini ucraine, è infatti di aver aperto un conto in banca con un affarista cinese. Il New York Times ha scoperto l'esistenza del conto bancario cinese dopo avere ottenuto le dichiarazioni dei redditi di Trump, contenenti dettagli sia delle sue attività personali che di quelle delle sue aziende.

In una telefonata con il suo team elettorale, Donald Trump si scaglia, di nuovo contro il virologo, accusandolo di essere "un disastro".

A fine settembre, il New York Times pubblicava un'inchiesta secondo la quale Donald Trump non avrebbe pagato tasse al fisco americano per ben dieci anni.

Controllato dalla Trump International Hotels Management per operare in Asia Washington, 21 ott.

Altre Notizie