Prof decapitato, in 7 davanti al giudice

Prof decapitato il killer aveva contatti in Siria

AP Michel Euler Prof decapitato il killer aveva contatti in Siria

Il padre di un'alunna di Samuel Paty, Brahim Chnina, e l'attivista islamista Abdelhakim Sefrioui sono stati incriminati per "complicità nell'omicidio terroristico" dell'insegnante.

L'emozione è ancora viva in Francia e sarà reso dal presidente Emmanuel Macron l'omaggio a Samuel Paty, il professore di storia decapitato venerdì in un episodio di rara violenza che ha scioccato la Francia, mentre sette persone devono comparire durante la giornata davanti a un giudice antiterrorismo per possibili incriminazioni. Un terzo parente è perseguito per "associazione a delinquere terroristica al fine di commettere crimini contro le persone".

Parigi - Il padre di una studentessa del professore decapitato a Conflans Sainte Honorine avrebbe scambiato dei messaggi con il killer ceceno qualche giorno prima dell'aggressione.

"Continueremo la battaglia per la libertà, di cui Samuel Paty è il volto" ha detto Macron, aggiungendo: "non rinunceremo alle caricature, ai disegni", anche se "qualcuno lo farà", perché "in Francia i Lumi non si spengono mai". Per esprimere la nostra vicinanza a tutti gli insegnanti, che incarnano la missione della scuola repubblicana, il crogiolo della nostra libertà e del senso di cittadinanza.

Il prof venduto da due studenti - A consegnare Paty ad Abdoullakh Anzorov sono stati due studenti, secondo il procuratore antiterrorismo Jean-Francois Ricard, due ragazzi di 14 e 15 anni.

Tra i sette sospetti assicurati alla giustizia c'è il genitore di uno studente che ha pubblicato un video in cui chiedeva vendetta popolare contro l'insegnante.

Altre Notizie