Intel cambia, vende le memorie flash a SK Hynix

Il fornitore Apple SK Hynix mette in quarantena 800 dipendenti

Intel ha venduto le memorie NAND a SK hynix per 9 miliardi di dollari

Sk Hynix, che rileverà anche le attività produttive di Intel a Dalian (in Cina), diventerà uno dei leader mondiali nelle memorie Nand (il gruppo sudcoreano è già il terzo maggiore produttore di semiconduttori in genere).

Le due aziende hanno comunicato di aver firmato un accordo, in base al quale SK hynix acquisirà il business delle memorie NAND di Intel per la cifra di 9 miliardi di dollari. L'operazione comprende il business degli SSD, la produzione di NAND e wafer, nonché l'impianto produttivo di Dalian in Cina. L'abbandono di Intel infatti non è completo perché la multinazionale di Santa Clara mantiene al suo interno le attività legate agli SSD Optane. Resterà nelle mani di Intel il business delle soluzioni Optane basate su memoria 3D XPoint.

SK Hynix è il secondo più grande produttore al mondo di chip. Come sempre avviene per operazioni di questa scala, la cessione deve ottenere autorizzazione e via libera dalle autorità governative che regolano i mercati: sia Intel che SK Hynix prevedono che tutto sarà completato entro il 2021 avanzato.

"Sono orgoglioso del business delle memorie NAND che abbiamo costruito e credo che questa combinazione con SK hynix farà crescere l'ecosistema a vantaggio di clienti, partner e dipendenti", ha affermato Bob Swan, CEO di Intel.

La seconda tranche si attiverà solo al momento del "closing", quindi a marzo 2025, con il pagamento dei restanti 2 miliardi di dollari. Consisterà con il passaggio di mano delle proprietà intellettuali relative alla produzione e alla progettazione di wafer di NAND flash, con l'acquisizione dei dipendenti del settore ricerca e sviluppo e della forza lavoro dell'impianto di Dalian. Nella nota ufficiale Intel e SK Hynix sottolineano che lavoreranno insieme per garantire una transizione senza soluzione di continuità per clienti, fornitori e dipendenti. Secondo gli analisti di TrenForce, il mercato della NAND flash nel secondo trimestre vedeva Samsung al vertice con una quota del 31% circa in termini di fatturato, seguita da Kioxia con il 17% e WD con il 16%.

Altre Notizie