Torino-Cagliari, Di Francesco: "Vogliamo fare una grande prestazione"

Covid: un positivo in gruppo squadra del Cagliari

Di Francesco: «Pretendo attenzione e cattiveria agonisitica» - Cagliari News 24

Riparte il campionato dopo la sosta delle nazionali e il Cagliari di Di Francesco affronterà una difficile trasferta contro il Torino. "Non è questione di essere offensivi o meno, ma per via dell'equilibrio non possiamo permetterci tanti giocatori offensivi in questo momento". Le partite passate devono essere un insegnamento.

Con Nandez esterno perde un po' il centrocampo? "Ho cambiato sistema di gioco anche per lui, ma non solo". "Ounas può essere anche trequartista per me, ha le qualità per farlo". "I centrocampisti che fanno gli esterni possono dare equilibrio alla squadra".

JOAO PEDRO - "Joao Pedro sta bene e si allenato con grande continuità in questa settimana". Il mercato? Tutti hanno capito che questa è la squadra e anche io ho capito quello che ha a disposizione.

Quante chance hanno Oliva e Bradaric di ritrovare il campo? "Bradaric non sarà convocato, viene da poco lavoro e c'è stato poco tempo per imparare, anche se è un giocatore intelligente. I giovani vanno migliorando, al di là dei loro comprensibili alti e bassi: dovrò esser bravo a capire come sfruttarli al meglio". "Ma ripeto, ogni partita ha una storia a sé". Mi dispiace ovviamente non aver potuto lavorare con tutti: nella mia metodologia avere più allenamenti è un vantaggio, ma questo non è un alibi. Fuori Pajac, che ha ottenuto un permesso per motivi personali, Di Francesco attende notizie su Tripaldelli, in isolamento cautelare dopo la parentesi con la nazionale Under 21, dove si è sviluppato un vero e proprio focolaio di Covid. Loro non hanno giocato la terza partita e quando c'è da non preparare una gara hai qualche vantaggio. " Giovanni è avvantaggiato dal punto di vista fisico, però sono contento di Leonardo di come ha lavorato".

Sul lavoro nella sosta e sulle aspettative: "Oltre ai risultati per recuperare il terreno perso dico anche sulle prestazioni: siamo in una situazione particolare, ma ci serve più equilibrio, soprattutto sulle due fasi. Sarà il campo a dare la risposta definitiva, ma c'è la volontà di riprenderci quel che è stato lasciato per strada".

Sulla formazione e su Luca Ceppitelli recuperato: "Ceppitelli non sarà nemmeno convocato per un fastidio muscolare, ma deve ancora recuperare per migliorare la sua condizione". "Continua questo campionato, anche il Torino potrà dire lo stesso: ma dovremo prendere quello che abbiamo vissuto in senso positivo e facendo tesoro degli errori delle partite precedenti". Non è stato rivelato il nome, ma non si tratta di un calciatore e non fa parte dello staff tecnico e medico.

DI FRANCESCO E CERTEZZE RITROVATE - "Ho visto sicuramente una squadra volitiva che ha voglia di fare una grande prestazione a Torino".

Altre Notizie