Mostra agli alunni caricature di Maometto, prof decapitato al grido "Allah Akbar"

Francia insegnante decapitato si sospetta terrorismo

Attentato a Parigi, aggressore decapita uomo e viene ucciso dalla polizia

Un grave fatto di sangue è accaduto nel tardo pomeriggio di oggi, 16 ottobre, in Francia e precisamente a Conflans Saint-Honorine, comune di 35.000 abitanti nella Val d'Oise a 30 chilometri da Parigi, dove un uomo di 52 anni, un insegnante di storia, Samuel P. è stato decapitato, l'atto, dai primi rilievi della Police Nationale, sarebbe riconducibile al terrorismo islamico.

La procura antiterrorismo ha aperto un'inchiesta per "omicidio in relazione a un'azione terrorista" e "associazione criminale a scopo di terrorismo".

Il killer è stato ucciso con dieci colpi di pistola dalla polizia a Eragny dopo un inseguimento.

Secondo la testata francese Le Parisien, la vittima era un insegnante della scuola presso la quale è stato trovato il cadavere, e l'assassino potrebbe essere il padre di un suo allievo. Pare che nei giorni scorsi avesse mostrato in aule alcune caricature di Maometto durante una lezione. Secondo Europe 1, aveva minacciato alcuni agenti di Confians-Sainte-Honorine. Il giovane avrebbe avuto anche un giubbetto esplosivo. La polizia locale ne ha dato notizia in un messaggio pubblicato su Twitter. Lo si apprende da fonti dell'inchiesta.

L'aggressione, che ha indotto il presidente Macron ad aprire una cellula di crisi con il premier Castex e il ministro dell'interno Darmanin, rientrato d'urgenza dal Marocco, coincide con il processo in corso per la strage nella redazione di Charlie Hebdo, nel 2015.

Altre Notizie