Rio Ave-Milan, ultime e probabili formazioni

Rio Ave-Milan, streaming gratis e diretta tv Sky o DAZN? Dove vedere playoff Europa League

Rio Ave - Milan: il regolamento dei preliminari di Europa League

Rossoneri senza Ibrahimovic e gli infortunati Romagnoli, Conti, Musacchio e Duarte oltre allo squalificato Rebic.

Stefano Pioli nella conferenza stampa alla vigilia di Rio Ave-Milan ha così parlato di Leao e della scelta che farà nel match in Portogallo: "La decisione dell'attaccante titolare dipenderà da come vorremo giocare e interpretare la partita".

SFIDA DECISIVA - "Oltre alla partita secca, la squadra deve mettere in campo la giusta mentalità". Qualora dovesse presentarsi una situazione di parità al termine dei 90′ regolamentari, si procederà con i canonici due tempi supplementari da quindici minuti ciascuno, in caso di ulteriore stallo via libera ai calci di rigore per decretare già giovedì sera quale tra le due squadre, se i lusitani o i rossoneri, approderanno ai gironi di Europa League. Occasione di crescita? Deve esserlo. Dev'essere un'opportunità per misurare e mostrare le nostre qualità. Troviamo una squadra con valori, che ha tecnica.

I SOLITI - Fra i pali ci sarà Gigio Donnarumma, ancora una volta il capitano designato vista l'assenza di Romagnoli. Con lui ci sarà Bennacer, che contro il Crotone era partito dalla panchina: Tonali sta meglio e l'ha dimostrato contro i calabresi, ma l'algerino al momento è più avanti nella condizione fisica. Proveremo ad essere compatti ed aggressivi. Sarà disponibile solo per uno spezzone di gara. Il recupero di Leao procede bene, anche se gli allenamenti con la squadra fino ad ora sono minimi. "Credo che Rafa l'anno scorso abbia assimilato un nuovo modo di giocare e un nuovo ambiente, da lui mi aspetto tanto perché so che può darci tanto". Per farlo dobbiamo vincere domani.

Sull'aspetto economico dell'approdo ai gironi di Europa League: "Stiamo cercando di portare a casa il primo obiettivo di inizio stagione". Spero che possa essere così anche per Conti.

PRESSIONE - "Normale ci sia pressione, dobbiamo pensare a giocare da squadra e giocare con le nostre idee per dare il massimo".

SU PAQUETA - Sempre ho notato la sua disponibilità, anche quando non veniva utilizzato. Gli faccio un grandissimo in bocca al lupo e l'unica cosa che mi sento di dirgli è di credere sempre nelle grandi potenzialità che ha.

Su Brahim Diaz esterno destro o sinistro: "Non ha difficoltà, sa leggere gli spazi e occuparli bene".

Sui terzini alti: "Dipende da che tipo di costruzione vogliamo fare". Dipende da che situazioni vogliamo preferire, se abbiamo bisogno di profondità o di giocare tra le linee.

Altre Notizie