WhatsApp: alcuni messaggi possono bloccare l’applicazione

WhatsApp cambiare telefono senza perdere chat

WhatsApp: alcuni messaggi possono bloccare l’applicazione.

Approfittando di questa imperfezione del software stanno mettendo in circolazione messaggi appositamente studiati per bloccare l'applicazione su determinati modelli di smartphone Huawei, Apple, Samsung e Xiaomi.

Whatsapp è tra le app di messaggistica più famose e utilizzate al mondo, la quale, però, non riesce ad elaborare determinati messaggi di testo, quelli pericolosi.

Quasi sempre sono estremamente estesi e formulati da caratteri speciali, con la capacità di mandare in tilt l'applicazione.

Secondo il portale online wabetainfo, la diffusione di questi messaggi dannosi avverrebbe soprattutto tramite vcards - cioè quei formati di file per biglietti da visita elettronici che possono venire allegati ai messaggi.

Spesso si tratta di Vcard, il formato utilizzato per la condivisione dei contatti, ad esempio, solo che una volta aperto il messaggio ci si trova davanti a nomi improbabili, molto lunghi e contenenti un codice per l'arresto anomalo di WhatsApp.

Whatsapp, a questo punto, incappa in un crash continuo, per il quale attualmente non è presente un rimedio ufficiale. Questi messaggi pericolosi, i quali contaminano il sistema, sono spesso inviati da qualcuno con l'obiettivo di alterare la normale comunicazione.

Un modo per risolvere il problema è la soluzione offerta da alcune versioni modificate dell'applicazione che offrono funzioni come 'protezione da Crashcoda'.

In alternativa, accorgendosi di un contatto Whatsapp mittente di messaggi sospetti, si può procedere bloccandolo (impostando regole sulla privacy su "I miei contatti" o "I miei contatti tranne..."), per poi rimuovere il messaggio contenente il codice di arresto. In ultimo, c'è anche la possibilità di disinstallare Whatsapp per poi riscaricarlo senza ripristinare le vecchie chat.

Altre Notizie