Usa: bufera su Netflix per film Cutie Virale #cancelnetflix

Le ragazzine di

Ufficio stampa 1 di 10

Dapprima le polemiche si era rivolte alla locandina che Netflix aveva realizzato per lanciare il film, nella quale si mostrava una serie di bambine di undici anni truccate e in pose decisamente sconvenienti.

La campagna di boicottaggio, secondo quanto riportato da Repubblica, ha dato vita ad una petizione per rimuovere il film che ha raggiunto raggiunto oltre 660mila firme ed è costata a Netflix circa 9 miliardi in borsa.

Il film, scritto e diretto dalla franco-senegalese Maimouna Doucouré racconta la storia di Amy, undicenne senegalese che venendo a contatto con la scuola di ballo Cuties inizierà a fare i conti con la propria sessualità e con le limitazione che la sua religione le impongono.

Che ne dite di tutta questa storia? "Abbiamo aggiornato le immagini e la descrizione." .

Tutte queste polemiche hanno portato ovviamente anche a ritorsioni di carattere economico ai danni del gigante dello streaming. L'oggetto della discordia si chiama "Cuties", il nuovo film che ha debuttato sulla piattaforma online lo scorso nove settembre.

Altre Notizie