L'Oms: "Non toccatevi i gomiti quando vi salutate"

«No al saluto col gomito», l'Oms lo ribadisce

"No al saluto col gomito, meglio mettersi una mano sul cuore"

Quanti genitori e ragazzi però si saranno salutati oggi con l'ormai rodato tocco di gomito?

Un gesto tipico che è stato adottato anche da molti Capi di Stato, e a favor di telecamera, durante la pandemia. Ma il direttore dell' Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus ricorda con un retweet che "è meglio evitare il saluto coi gomiti perché ci avviciniamo a meno di un metro dall'altra persona" e suggerisce di mettersi una mano sul cuore per salutare le persone care che incontriamo.

Ghebreyesus già aveva fatto a marzo questo avvertimento, lo ha sottolineato ora, in un periodo in cui l'epidemia riprende forza in Europa, anche perché si sta un po' allentando l'attenzione sul rispetto delle norme di distanziamento.

Ha optato invece per un drastico divieto un'istituzione nostrana, il conservatorio di Sassari, che in un decreto ha vietato l'alzata di gomito bollandola come "incauta nuova abitudine" che, spiega il presidente del conservatorio Ivano Iai alla Stampa, "rapidamente diffusasi nei più disparati contesti sociali, viola il divieto di contatto fisico e avvicinamento interumano". E secondo il direttore del conservatorio sassarese tali comportamenti prevedono "un uso parallelo e promiscuo dell'articolazione cubitale che potrebbe costituire fonte di rischio e causa di contagio, in quanto non igienico né sicuro".

Potremo quindi salutarci agitando la mano, con la mano sul cuore o esprimendo a voce i nostri saluti.

Altre Notizie