Misano, MotoGP: dalla Regione sì a 10mila persone al giorno sulle tribune

MotoGP | GP Misano 2020 presentato il poster ufficiale

MotoGP 2020, via libera al pubblico per i due GP a Misano: 10mila tifosi al giorno

La preparazione del Gp è stata giudicata aderente alle normative e grande attenzione è stata mostrata per i protocolli che garantiranno l'applicazione rigorosa delle norme di sicurezza anti-Covid in vista dei due importanti appuntamenti: il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini (11-13 settembre 2020) e il Gran Premio dell'Emilia-Romagna e della Riviera di Rimini (18-20 settembre 2020). A dare il via libera è stata la Regione Emilia-Romagna con un'ordinanza firmata dal governatore Stefano Bonaccini, che ha concesso la deroga al numero massimo di spettatori previsti negli impianti all'aperto (1.000) per eventi di portata nazionale e internazionale.

I promotori del territorio e gli organizzatori dell'evento hanno commentato positivamente la decisione della Regione Emilia Romagna. Un motivo in più per creare un omaggio speciale: quest'anno il poster del doppio appuntamento di Misano è stato affidato a Nicolò Rigobello, giovane illustratore che abita proprio a Misano, che ha voluto rappresentare i due eventi in un'unica opera. L'impianto concede la possibilità al pubblico di salire sugli spalti, anche se sempre con le dovute cautele: vale a dire distanziamenti gli accessi, sanificazione e controlli all'ingresso della struttura.

La deroga di fronte agli ampi spazi all'aperto disponibili - furono 160.000 gli spettatori complessivi lo scorso anno -. Il tracciato intitolato a Marco Simoncelli ha una capienza omologata di circa 110mila persone, delle quali oltre 40mila in tribuna.

L'organizzatore dovrà conservare per 14 giorni gli elenchi degli spettatori presenti, in modo che siano disponibili per attività di contact-tracing se ce ne fosse la necessità. Saranno previsti parcheggi e accessi dedicati per le varie tribune, con un imponente spiegamento di steward per il controllo dei comportamenti all'esterno e all'interno dell'impianto. Precluso l'accesso ai prati.

Altre Notizie