Papa Francesco a sorpresa si reca a Santa Maria Maggiore

Oggi la Chiesa festeggia Santa Maria della Neve

Papa Francesco a sorpresa si reca a Santa Maria Maggiore

Lo spettacolo di luci a cura dell'architetto Cesare Esposito con tanto di neve finta sparata sulla piazza, è organizzato con il patrocinio di Comune di Roma, Mibac, Regione Lazio, Vaticano e I° Municipio richiama ogni anno una grande folla di romani e turisti.

Il 5 agosto del 358 la Madonna apparve in sogno al papa Liberio e gli chiese di costruire una chiesa a lei dedicata in un luogo indicato da un evento straordinario. Il giorno dopo una vasta area del monte Esquilino a Roma si ritrovò sotto una candida coltre di neve: era lì che sarebbe dovuta sorgere la chiesa, che venne poi chiamata Santa Maria Maggiore. A tempesta finita, si accorsero però con stupore che le spighe di grano erano rimaste asciutte e completamente intatte. Il Pontefice ha voluto così celebrare con una visita a sorpresa la tradizionale festa della Dedicazione della Basilica di Santa Maria Maggiore. La cascata di fiori si ripeterà nella preghiera delle 16.15, condotta da monsignor Piero Marini, che prevede la recita del Rosario e dei Vespri Pontificali. Alle 18 ci sarà la Santa Messa e i petali di quei fiori saranno lasciati cadere in terra per ricordare il miracolo della neve di 1662 anni fa. Il Papa, sottolinea la Sala Stampa della Santa Sede, ha affidato alla Madonna tante situazioni di dolore che gli stanno a cuore, tra queste quella del Libano, cosi' duramente provato, che ha ricordato questa mattina nel corso dell'Udienza Generale.

Altre Notizie