Mulan arriverà su Disney+ al prezzo di 30$!

Il prezzo delle azioni Disney in Borsa è aumentato nella giornata di ieri dopo l'annuncio del passaggio su Disney+ di Mulan.

Come riportato dai nostri colleghi di IGN US, Disney ha preso la decisione di mantenere comunque l'uscita cinematografica del remake in live action del film d'animazione del 1998 in quei territori in cui il servizio in streaming e in abbonamento non è ancora disponibile. Eppure non è difficile immaginare che si tratti di un vero e proprio test sul pubblico, volto a comprendere innanzitutto se l'audience sia disposta a pagare non poco per vedere un film che avrebbe fruito meglio e diversamente, concepito per essere goduto con i vantaggi di un grande schermo.

Tra Disney+, Hulu ed ESPN Plus, l'azienda ha superato i 100 milioni di abbonati SVOD globali, il che rende più solida l'azienda e permette maggiori investimenti sulla programmazione. Mulan, ma anche Black Widow con Scarlett Johansson e molti altri film ancora sono al momento stati rimandati al prossimo autunno, anche se l'emergenza in tutto il mondo non ne vuole sapere di cessare. Su questo punto Disney potrebbe giocarsi una carta inaspettata.

Mulan è l'epica avventura di una giovane donna coraggiosa, che si traveste da uomo per combattere gli invasori del nord che attaccano la Cina.

Tra i contenuti di questo catalogo speciale troviamo: 20 Century Studios, ABC, FX, Freeform e Searchlight.

Il CEO Disney Bob Chapek nega che la scelta di offrire Mulan a pagamento nel contesto di un servizio già a pagamento, per provare a rimediare alla crisi dei cinema e dello spettacolo causata dal coronavirus, sia l'alba di un nuovo modello di business.

Il prezzo richiesto per la visione di Mulan è il più alto finora nella distribuzione in streaming: 10 dollari di più di quanto fatto pagare da Universal per Trolls World Tour e una scommessa a rischio in giorni in cui i livelli di disoccupazione sono ai livelli di quelli della Grande Depressione, ma anche un modo, come ha spiegato Chapek, di recuperare una parte dell'investimento da oltre 200 milioni di dollari fatto sul film. Se il seminato darà i suoi frutti ce lo dirà il tempo.

Altre Notizie