Leclerc sbotta: "Ora basta, non sono razzista"

Lo scrive Charles Leclerc, pilota della Ferrari nel Mondiale di Formula 1, in un messaggio su twitter. Il monegasco non si è inginocchiato nelle cerimonie pre-gara, al contrario di molti suoi colleghi, scatenando le critiche social di utenti, i quali non hanno perso l'occasione per definirlo tale. Non sono razzista e odio assolutamente il razzismo. "Il razzismo mi disgusta", ha subito attaccato Charles.

"Piantatela di inserirmi nello stesso gruppo di orrende persone che discriminano gli altri a causa del colore della pelle, della religione o di genere".

In particolare, ha voluto sottolineare che il suo comportamento, così come alcune frasi interpretate in senso negativo, non significano, in alcun modo, che non condivida la battaglia contro un tema sociale così importante e, purtroppo, ancora più attuale che mai. Sono sempre stato rispettoso con tutti e questo dovrebbe essere la norma nel mondo di oggi", aggiunge Leclerc, prima di concludere: "Chiunque stia usando la mia immagine per promuovere idee sbagliate, per favore la smetta. "Non sono immischiato nella politica e non voglio essere coinvolto in essa".

Altre Notizie