Jakobsen cade al Giro di Polonia, è in coma farmacologico

Le sue condizioni sono apparse immediatamente gravi, tanto da aver spinto i sanitari a indurre il coma farmacologico.

Discorso diverso, invece, per Fabio Jakobsen: il corridore della Deceuninck-Quick Step ed è stato trasportato all'ospedale di Sosnowiec. Il cuore ha sempre funzionato bene e ha avuto un corretto livello di saturazione dell'ossigeno. "È in pericolo di vita, tutti noi speriamo che possa vincere questa battaglia".

L'effetto dell'urto - a oltre 80chilometri l'ora - è stato devastante: le transenne sono letteralmente esplose, hanno risucchiato i due corridori (Groewenegen ha passato comunque per primo la linea del traguardo, ma è stato squalificato), ne hanno travolto altri (tra cui i francesi Sarreau e Touzé, poi Philipsen e Molano), atterrato alcuni spettatori. Gli organizzatori hanno deciso di squalificare l'olandese Dylan Groenewegen, reo di aver provocato la caduta del connazionale allargando la traiettoria in volata, e hanno assegnato la vittoria allo stesso Jakobsen.

Altre Notizie