Cessione Roma, Pallotta e Friedkin a una svolta: accordo vicino

Cessione Roma, Pallotta e Friedkin a una svolta: accordo vicino

Cessione Roma, Pallotta e Friedkin a una svolta: accordo vicino

Siamo entrati in un agosto caldissimo non solo dal punto di vista climatico ma anche da quello societario per quanto riguarda la AS Roma.

Siccome in questi quasi otto anni da numero uno giallorosso Pallotta ha investito circa 260-270 milioni, accettare l'offerta di Friedkin significherebbe per il finanziere di Boston una perdita di circa 100 milioni. L'uomo d'affari del Kuwait, che ieri su Twitter ha annunciato di aver inoltrato un'offerta per il club giallorosso al presidente Pallotta (che poi ha smentito tutto), è tornato a parlare della questione in una lunga intervista all'emittente televisiva araba. Molto favorevolmente, anche prendendo spunto da quella che è stata l'esperienza di Fawaz Alhassawi, una personalità di spicco in Kuwait che ultimamente ha acquisito il Nottingham Forest.

"Sapete poi che ci sono delle regole sui mercati in Italia". Tra stasera e domani ci sarà un nuovo incontro. La Serie A - prosegue - è un grande campionato e negli ultimi anni è in crescita.

Alla finestra resta anche l'imprenditore Al-Baker che ieri ha ribadito di aver presentato un'offerta a Pallotta per la Roma attraverso l'intermediario Alharit Alateeqi.

In pole position sembra esserci ancora l'uomo d'affari texano Dan Friedkin, che distribuisce auto Toyota negli States e vanta catene di hotel di lusso e viaggi aerei, arrivato a un passo dall' acquisto prima della pandemia. Se vinceremo la sfida festeggeremo, altrimenti, se non ce la faremo, ci congratuleremo con il nostro concorrente. "C'è un altro soggetto interessato che ha iniziato a trattare prima di noi e questo è ciò che sta creando tutti questi conflitti mediatici".

Altre Notizie