Un 17enne incriminato per l'attacco hacker ai vip su Twitter

Un 17enne incriminato per l'attacco hacker ai vip su Twitter

Un 17enne incriminato per l'attacco hacker ai vip su Twitter

Secondo WFLA, il procuratore Andrew Hillsren di Hillsborough ha presentato 30 accuse di reato contro l'adolescente, tra cui frodi organizzate, uso fraudolento di informazioni personali con oltre 30 vittime o un danno per oltre 100.000 dollari, oltre all'accusa di accesso non autorizzato a computer o dispositive elettronici, ed ancora uso fraudolento di informazioni personali e 17 frode nelle comunicazioni.

La procura della Florida ha spiegato che la legislazione dello Stato permette che anche i minorenni siano processati per frodi finanziarie.

"Voglio chiarire una cosa: questo non è un normale diciassettenne". L'attacco è stato condotto con metodologie altamente sofisticate e ha avuto un impatto mai visto prima. "La quantità di denaro sottratta avrebbe potuto essere estremamente alta". Non è un "comune" 17enne, ha sottolineato il procuratore.

Una dichiarazione rilasciata dal Department of Justice (DoJ) degli Stati Uniti cita il coinvolgimento dell'FBI, dello U.S. Secret Service e dell'IRS, e fa notare come ci siano almeno altre tre persone coinvolte nel caso. Si tratta Mason Sheppard (alias "Chaewon"), 19 anni, di Bognor Regis nel Regno Unito, e Nima Fazeli (alias "Rolex"), 22 anni, di Orlando, in Florida. "L'annuncio dell'arresto dimostra che la gioia per chi mette a segno truffe online del genere, per divertimento o profitto, in un ambiente sicuro sarà di breve durata".

Altre Notizie