Leonardo supera il semestre Covid grazie al business con lo Stato

Leonardo, i conti dei primi sei mesi del 2020

Leonardo: con Covid tengono ricavi giù utile, nuova guidance

Via libera del consiglio di amministrazione di Leonardo ai risultati del primo semestre 2020.

Dalla compagnia hanno commentato i risultati parlando di "resilienza di fronte a condizioni di mercato estreme", di fronte alle quali la performance commerciale può leggersi "solida sui mercati domestici e militari-governativi". Seppur contenuta dai primi effetti degli interventi per recuperare livelli di produttività adeguati, nel semestre si è registrata una flessione media del 13% delle ore produttive rispetto alle attese, più marcata nelle realtà con maggiore incidenza di attività manifatturiere, in particolare nelle divisioni aerostrutture, elicotteri e velivoli. Tengono dunque gli ordini, pari a 6.104 milioni di euro, in linea con il primo semestre del 2019.

Leonardo chiude il primo semestre del 2020 facendo registrare conti che evidenziano "l'ottima risposta al coronavirus".

Il margine operativo lordo ha toccato i 292 milioni di euro, in calo di 195 milioni rispetto alla prima metà del 2019, mentre il reddito operativo è stato pari a 227 milioni di euro, in contrazione del 50,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

I 60 milioni di euro di utili netti significano un -82,8% rispetto al primo semestre del 2019, anche se il crollo era stato ampiamente messo in conto.

"Voglio ringraziare tutte le persone di Leonardo per l'impegno dimostrato e gli sforzi fatti durante questo periodo difficile".

"I fondamentali a medio termine del nostro business restano invariati e abbiamo piena fiducia nella nostra capacità di avere successo".

Altre Notizie