Interviene per sedare una lite, carabiniere pestato a sangue: è grave

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

Grave episodio di violenza a Castellammare di Stabia: un carabiniere fuori servizio è stato pestato selvaggiamente da un gruppo di persone dopo essere intervenuto per sedare una lite. Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, agli ordino del capitano Carlo Venturini e del tenente Andrea Riccio ma la dinamica di quanto accaduto è poco chiara. Il militare è stato aggredito e picchiato con caschi e sedie ed è stato colpito gravemente alla testa, perdendo conoscenza. A stordire l'appuntato fino a fargli perdere i sensi è stato il bordo metallico di un tavolino da bar lanciatogli con cieca violenza alle spalle da uno degli aggressori; ai litiganti, due coppie di ragazzi in motorino, si sarebbero aggiunti loro amici che hanno percosso il militare dell'Arma incuranti della gente a passeggio.

Il militare dell'arma, in servizio a Gragnano, è in gravi condizioni ricoverato all'ospedale San Leonardo, ma non è in pericolo di vita. Ha riportato tumefazioni ed ecchimosi su tutto il corpo. Dovrà restare in osservazione per le prossime 48 ore e ha ricevuto una prognosi di 25 giorni. Nella ressa è stato anche derubato del portafogli. Il traffico è rimasto paralizzato a causa della ressa di curiosi e ne sono conseguite difficoltà anche per far arrivare l'ambulanza sul luogo dei soccorsi. Il 118 ha impiegato quasi mezz'ora.

Secondo gli inquirenti la vittima è stata colpita per avere tentato di dividere giovani che litigavano davanti ad un locale della movida a pochi passi dalla villa comunale. Ora stiamo risalendo ai responsabili dell'aggressione di ieri sera - ha aggiunto -. Nelle ultime due settimane sono già tre le aggressioni di rilievo: la prima in via Fosso della Luna dove dei ragazzini under 14 sono stati protagonisti di una rissa dopo una partita di calcetto. Si attendono sviluppi per risalire anche agli altri autori del pestaggio.

Altre Notizie