Dall’Australia i primi risultati sul vaccino: positivi i test sull’uomo

Coronavirus la sfida del vaccino tutto italiano arruolati 90 volontari

Covid, da vaccino Australia positivi primi test uomo

Dall'Australia arriva una notizia che fa ben sperare nella lotta al coronavirus. Nei test di fase 1 ha dimostrato di essere sicuro e di generare una risposta immunitaria.

Il vaccino è stato sviluppato dagli scienziati della Flinders university di Adelaide ed è il primo fra i candidati vaccini in Australia a superare la fase 1 della sperimentazione. Non ci sono però solo analisi condotte da centri di ricerca riconosciuti: mentre negli Stati Uniti è partita la più grande sperimentazione al mondo del vaccino di Moderna, un gruppo di ricercatori sta testando un vaccino fai-da-te.

Ancora, Caplan avrebbe avvertito Church via mail dei possibili rischi sociali di un vaccino fai-da-te: la mancanza di fiducia nelle case farmaceutiche da parte dei cittadini, combinata alla pubblicazione di questi report su vaccini fatti in casa, potrebbe portare i più scettici a cercare rimedi autonomamente e senza consultare esperti. "Abbiamo confermato che il vaccino Covax 19 può indurre risposte appropriate di anticorpi in soggetti umani", ha detto lo studioso al quotidiano The Australian.

"I dati preliminari mostrano che non vi sono significativi effetti collaterali nei volontari a cui è somministrato il vaccino", queste le parole che arrivano dalla ditta di biotecnologie Vaxine, che dovrebbe produrre il vaccino. "Abbiamo anche il permesso di immunizzare i soggetti che hanno già avuto il Covid-19 per vedere se possiamo aumentare ulteriormente la loro immunità e impedire che vengano infettati nuovamente".

La seconda fase dei test di Covax-19 sarà effettuata su circa 500 volontari, sempre in Australia, e inizierà a settembre.

Altre Notizie