Conte spaventa l’Inter e attacca il club: "Nessuna protezione, farò mie valutazioni"

Antonio Conte furioso contro l’Inter, attacco senza precedenti alla società

Inter, Antonio Conte contro la società: “Poca protezione, a fine stagione farò le mie valutazioni”

Prima dello sfogo ai microfoni di Sky Sport, l'allenatore dell'Inter Antonio Conte si era presentato anche davanti al microfono di Inter Tv per un'analisi a caldo della vittoria contro l'Atalanta: "Sono molto contento perché abbiamo ottenuto un successo contro una realtà che lavora insieme da quattro anni: l'ha dimostrato in Champions e in campionato, hanno fatto 97 gol". Questa è stata un'annata dura per me. Non è stato riconosciuto il lavoro dei ragazzi, non è stato riconosciuto il mio lavoro, ho trovato scarsissima protezione da parte del club. Non mi piace quando la gente sale sul carro, ci deve stare sia nei momenti positivi sia in quelli negativi, qui all'Inter non è stato così, mi spiace dirlo.

"Per me è stata un'annata complicata e stressante anche dal punto di vista personale, ora cerchiamo di finirla nel migliore dei modi e poi faremo le valutazioni per l'anno prossimo. Lo capisco, se si è deboli è difficile poi proteggere squadra e allenatore", ha attaccato. Il merito va ai calciatori che nelle mille difficoltà di quest'anno sono riusciti a lavorare bene. Anche se nel finale (con Gosens, Zapata e Malinovskyi) qualcosa in più è stato fatto. "Sarà sempre molto difficile avvicinarli perché hanno una struttura in campo e fuori dal campo nettamente migliore dalle altre, in passato il gap si è allargato a dismisura".

"Io oggi ho visto gente salire sul carro, e oggi sul carro tanta gente non deve salire". Parole che lasciano più di qualche dubbio sulla prosecuzione del matrimonio tra Conte e l'Inter. La partita di stasera ci ha comunque ricordato l'alto livello delle squadre con cui avremo a che fare in Europa. Ilicic? Ora c'è l'Europa League, Dio vede e provvede. Io ci metto sempre la faccia, ma fino ad un certo punto: nessuno è scemo. uno il parafulmine lo fa il primo anno, il secondo anno.

Altre Notizie