Cts: Internazionali d'Italia a porte chiuse

Coronavirus Internazionali d'Italia senza pubblico la decisione del comitato tecnico scientifico

Tennis, Cts boccia linee della Fit: Internazionali d'Italia a porte chiuse

Gli internazionali d'Italia, in programma dal 20 al 27 settembre, si svolgeranno a porte chiuse. Il Cts (comitato tecnico scientifico) ha infatti rigettato le linee guida presentate dalla Federazione poiché non adatte a prevenire i rischi di contagio. Il Cts, tuttavia, ha analizzato le proposte della federtennis e ha ritenuto non accettabile la presenza giornaliera di 17mila spettatori agli Internazionali d'Italia. Stesso discorso anche per i 12 campi minori, pur con dei seggiolini in questo caso leggermente più ampi. E chissà se sulla decisione - che obbligherà la Federtennis a istituire modalità di rimborso dei biglietti, non ancora disponibili sui canali ufficiali del torneo - non abbia influito anche il disastroso effetto dell'Adria Tour, con Djokovic (organizzatore dell'evento) e altri giocatori, ma anche componenti degli staff dei giocatori, risultati positivi al Covid-19.

La tenuta sanitaria dell'Italia, oltre tutto, sarà messa a dura prova in quel periodo dalla riapertura delle scuole, che avverrà il 14 settembre, quindi pochi giorni prima delle qualificazioni del torneo. Questa bocciatura del Cts apre un ulteriore discorso, quello dei rimborsi, la Federtennis infatti dovrà risarcire coloro che hanno già in mano un biglietto per il torneo.

Altre Notizie