Carabinieri, Lamorgese: a Piacenza minato presidio di legalità

L’incontro tra il ministro Luciana Lamorgese i prefetti e il commissario Giovanni Legnini

L’incontro tra il ministro Luciana Lamorgese i prefetti e il commissario Giovanni Legnini

Dal Viminale, insomma, arriva un formidabile esempio di come chiudere la stalla dopo che i buoi sono scappati. Sono in totale 19 i nordafricani che sono stati bloccati dalla Squadra Mobile della Questura di Agrigento e messi ai domiciliari nel centro d'accoglienza Villa Sikania di Siculiana (Agrigento). La situazione a Lampedusa "è effettivamente difficile" e "è inaccettabile questi arrivi continui che stanno collassando l'isola".

Lamorgese, intervistata dal Corriere della Sera, ha vantato i contatti internazionali avuti in questi giorni: il ministro dell'Interno francese, Gérald Darmanin e l'omologo tunisino, nonché presidente incaricato, Hichem Mechichi, insieme al presidente della Repubblica Kais Saied. Un'attività "meritoria" quella dell'Agenzia per i beni confiscati "soprattutto in un momento di crisi" in cui "tante famiglie non hanno avuto possibilità di pagare il mutuo e hanno perso la propria casa". "Ci troviamo davanti a un evento con numeri elevatissimi - sottolinea il ministro - L'isola di Lampedusa non può da sola avere una pressione di un numero di migranti che arrivano a ripetizione". "In questo mese di luglio ha influito la crisi economica senza precedenti che sta producendo un numero eccezionale di partenze dalla Tunisia di chi tentano di proseguire il viaggio in Europa". "Oggi dovrebbero chiudersi i tempi della gara e quindi in settimana speriamo di avere una grande nave" dove poter collocare i migranti "senza disagio per le comunità, perché il problema sono le comunità".

Altre Notizie