Serie A Basket, Gigi Datome ad un passo dall’Olimpia Milano

Gigo Datome

Gigo Datome

"Sono davvero felice - dice Datome al sito del club - di cominciare questo nuovo capitolo della mia carriera in una società storica e ambiziosa come l'Olimpia Milano". Soddisfatto Christos Stavropoulos, general manager della formazione meneghina "Siamo entusiasti di averlo con noi". All'Olimpia ritrova Ettore Messina, che l'ha allenato nel suo secondo mandato alla guida dell'Italia. A tutto il resto, integrando i vari Rodriguez, Micov, Roll, Gudaitis, Moraschini, Cinciarini e Brooks già in casa, aveva già provveduto con gli acquisti griffati e pagati di Delaney, Davide Moretti, Hines, Shields (ufficiale dopo la finale di stasera del campionato spagnolo) e Punter.

Poi per Datome arriva l'esperienza oltreoceano in Nba con la canotta dei Detroit Pistons: nel corso di quella stagione, complice un infortunio al piede rimediato in Nazionale, non trova molto spazio e l'anno successivo, quello del "rebuilding" per Detroit, il "Barba" italiano finisce ai margini della squadra e nel febbraio 2015 viene ceduto insieme a Jonas Jerebko, attuale giocatore del Khimki Mosca e vecchia conoscenza della Serie A, ai Boston Celtics in cambio di Tayshaun Prince.

Il capitano dell'Italbasket prima di rientrare ha voluto dare il suo addio al Fenerbahce con cui ha vinto, tra le altre cose, anche un'Eurolega nella stagione 2016/2017."Ho riletto il mio primo post da giocatore del Fener, ormai 5 anni fa - ha scritto Gigi Datome su Instagram -".

Inoltre è stato nominato Mvp delle finali del campionato turco, mvp della Coppa del Presidente e due volte mvp della Coppa di Turchia. È stato Mvp dei playoff in Turchia nel 2016. E' anche presidente dell'associazione dei giocatori di Eurolega che lo hanno votato proprio per le qualità umane e l'indubbia personalità.

Con la Nazionale italiana (175 presenze, 1579 punti) ha giocato gli Europei del 2007, 2011, 2013, 2015 e 2017, oltre ai Mondiali del 2019.

Altre Notizie