Presidenziali in Polonia, si va verso il ballottaggio tra Duda e Trzaskowski

Elezioni in Polonia, il presidente uscente Duda in vantaggio, ma si va verso il ballottaggio

Polonia: si vota per presidenziali, sfida Duda-Trzaskowski

L'affluenza è stata del 64,4% ed eguaglia il record delle presidenziali del 1995 (64,7% al primo turno).

Secondo gli ultimi exit poll, se il conservatore Andrej Duda verrà riconfermato presidente della Polonia lo scopriremo il prossimo 12 luglio quando dovrà confrontarsi con il liberale Rafal Trzaskowski, sindaco di Varsavia.

Il terzo candidato, il giornalista cattolico Szymon Holownia, ha ottenuto il 13,87% dei voti, mentre il nazionalista Ryszard Bosak ha catalizzato il 6,78% delle preferenze.

Intervistato dalla radio pubblica, Duda si è soffermato sul rispetto per la famiglia, "intesa come l'unione fra l'uomo e donna". Il contesto è stato segnato dalla difficile e discutibile gestione della pandemia e dalla crisi economica derivatane, che hanno esasperato i toni della campagna con particolari momenti di tensione.

La situazione politica in Polonia non è poi delle migliori. Da qualche anno ha assunto sempre più le sembianze di un Paese a guida semi-autoritaria con attacchi frequenti alla magistratura e quindi all'indipendenza del sistema giudiziario, alla libertà d'espressione, sottoponendo la Corte Suprema al controllo politico e minacciando in maniera sempre più liberticida i diritti della comunità LGBTQ.

L'eventuale turno di ballottaggio è fissato il 12 luglio: in tale occasione, il presidente uscente sarà sostenuto dal Pis di Kakzynski. Si intende: Duda si è portato in vantaggio nelle elezioni di ieri con un bel distacco su Trzaskowski, 45,24% contro 29,2% (dati ancora parziali), per un voto che suona come un referendum tra euroscettici (tranne che per i soldi dall'Ue) e sovranisti da una parte, europeisti e liberali dall'altra.

Secondo i sondaggisti quindi un ballottaggio tra i due potrebbe trasformarsi in un testa a testa. Il risultato clamoroso delle urne vedono Andrzej Duda, esponente del partito populista Legge e Giustizia (Pis), avanti con il 44% circa dei voti, con Trzaskowski che ha superato di poco il 30%.

Altre Notizie