F1 | Aggiornamento su Zanardi: effettuato secondo intervento al cervello

Alex Zanardi nuove ipotesi sull’incidente

Alex Zanardi nuove ipotesi sull’incidente

Le condizioni di Alex Zanardi continuano a preoccupare: il bolognese è stato nuovamente operato. Zanardi resta intubato e sedato e le sue condizioni permangono stabili a livello cardio-respiratorio e metabolico e gravi dal punto di vista neurologico. Proprio durante una tappa di questa manifestazione, il 19 giugno sulla Statale 146 a Pienza, Zanardi è rimasto coinvolto in un incidente drammatico, ed è ancora ricoverato in prognosi riservata nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena.

Dopo l'intervento, che durato circa 2 ore e mezza, Zanardi è stato nuovamente ricoverato in terapia intensiva.

Nella giornata di ieri, Alex Zanardi è stato sottoposto ad un nuovo intervento di neurochirurgia. "In accordo con la famiglia il prossimo bollettino sarò diramato tra circa 24 ore". A svolgere la prima operazione era stato il professor Giuseppe Olivieri. L'inziativa è stata lanciata per dare un messaggio di ripartenza, dopo i mesi difficili del lockdown, attraverso lo sport paralimpico, con 52 atleti disabili che si sono passati il testimone attraversando 14 regioni e percorrendo più di tremila chilometri divisi in 44 tappe. Così, quando oggi (29 giugno) il direttore sanitario dell'Azienda ospedaliero-universitaria senese, Roberto Gusinu, ha annunciato che c'era un aggiornamento, è apparso chiaro che era successo qualcosa. Eppure, la dinamica dell'incidente sarà attentamente valutata dalla procura di Siena che ha disposto una perizia al fine di esaminare tutte le possibili cause dello sbandamento: l'errore umano, il cedimento strutturale di una ruota della handbike o lo stato non ottimale del manto stradale.

Altre Notizie