Cagliari, ZENGA: "NAINGGOLAN resta? Devo chiedere a Zhang"

Le Pagelle di Cagliari-Torino. Zenga ridà ossigeno ai rossoblu con la seconda vittoria consecutiva. Disastro Torino

Carboni in campo con Nainggolan: "I sogni a volte si avverano"

Sappiamo che questo è un periodo molto complicato per tutti, sappiamo che le altre squadre possono metterci in difficoltà.

"Nel primo tempo la squadra ha fatto esattamente quel che doveva fare - ha commentato a fine partita Walter Zenga -". Nainggolan? Lui è un giocatore di categoria superiore, è un top. Penso che Radja abbia giocato una gara straordinaria: cerco di utilizzarlo vicino alla porta, di non dargli troppi compiti difensivi. Queste sono le dichiarazioni di Walter Zenga dopo Cagliari-Torino 4-2, sfida della ventottesima giornata di Serie A. Dopo il successo di Ferrara che ha spezzato un lunghissimo digiuno di vittorie durato ben 205 giorni, la squadra rossoblu s'è confermata contro un avversario più robusto e in fiducia dopo la vittoria sull'Udinese, il Torino, ma non ha avuto alcun timore reverenziale ed ha messo subito in chiaro di volere i 3 punti, con un micidiale uno-due nei primi 17 minuti: prima il super goal di Nahitan Nández, in grande spolvero, fresco di rinnovo del contratto, poi quello di Giovanni Simeone, al terzo centro consecutivo in altrettante partite disputate dalla ripartenza del campionato. Naturalmente ci stanno anche delle cose da rivedere, ma fa parte del gioco. Longo getta nella mischia Verdi e Ansaldi e al 60' il Torino accorcia le distanze con Bremer che, sugli sviluppi di una punizione, sfrutta la torre di N'Koulou e in acrobazia insacca, 3-1.Gli uomini di Longo spingono e e al 66' tornano realmente in partita con Belotti che, sugli sviluppi di un corner, batte Cragno con un bel destro al volo, 3-2. Infine una battuta sull'eventuale permanenza di Nainggolan: "Se resta o ritorna all'Inter?" Ma Zenga quella parola non la pronuncia mai.

Altre Notizie