Omicidio Vannini, isolate le ultime parole pronunciate da Marco: ''Portami il telefono

Omicidio Vannini

Caso Vannini, l’audio con le ultime parole di Marco: “Ti prego basta fa male, portami il telefono”

Sono le parole identificate, per la prima volta, dall'analisi di Emme Team nella chiamata al 118 effettuata da Antonio Ciontoli la notte della morte di Marco Vannini e fatta ascoltare in anteprima a Quarto Grado.

Così durante la registrazione si sentono le lamentele e le invocazioni di Marco che così invoca aiuto alla sua ragazza Martina Ciontoli: "Dov'è il telefono, portamelo, portami il telefono mi fa male, mi fa male il braccio".

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi. Il nuovo processo d'appello sulla vicenda giudiziaria della famiglia Ciontoli inizierà l'8 luglio dopo che lo scorso febbraio la Cassazione ha disposto un nuovo procedimento. L'audio, che è stato rivelato da "Quarto Grado", prosegue con le disperate richieste di soccorso di Marco. Il ragazzo è morto il 17 maggio 2015 raggiunto da un colpo di pistola sparato all'interno dell'abitazione della famiglia Ciontoli. La Corte d'Appello di Roma ha derubricati il reato a omicidio colposo con colpa cosciente, condannandolo a 5 anni.

Altre Notizie